Edimen_articolo_sostenibilità_o3zy_ozy_svizzera

OZY svizzera

Editoriale comparso nella versione cartacea di TuttoGreen – Settembre 2021 – Edimen

“Nell’edilizia, il benessere è la nuova sostenibilità”

Jonathan Penndorf (sustainability advisor for the American Institute of Architets

La promozione di stili di vita orientati alla salute e al benessere sta diffondendo il tema della sostenibilità e sta pilotando i nuovi sviluppi del settore immobiliare che va nella direzione delle riqualificazioni mettendo tra i primi posti, in termini di priorità, la salute e il benessere delle persone che vivono all’interno di un determinato ambiente. 

La pandemia da COVID-19 inoltre ha reso ancora più urgente la necessità di vivere in contesti sani, confortevoli, indipendentemente che siano residenziali o di lavoro, accelerando il trend di sviluppo dei cosidetti Healthy Buildings. La tendenza è quindi quella di offrire il giusto equilibrio tra ambiente, economia e salute. Quindi sostenibilità. 

Il livello di qualità, per un edificio convenzionale, si misura attraverso indicatori ed è solo grazie ai dati forniti dall’esperienza degli utenti e da coloro che trascorrono la maggior parte del loro tempo, sia pur in presenza di elevanti standard di costruzione, rappresenta un punto di partenza e non un punto di arrivo per soddisfare le rinnovate esigenze. 

L’esperienza di vita degli occupanti e le prestazioni dell’edificio sommate all’inclusività degli spazi sono fattori ampiamente migliorabili con interventi proattivi e integrativi, che stanno diventando best practices nelle iniziative di trasformazione degli spazi indoor. 

Per questi motivi, O3ZY SA è l’unica azienda del Canton Ticino a possedere le  seguenti certificazioni:

  • UNI EN 17272:2020 (Metodo per la disinfezione ambientale mediante processi automatici – Determinazione dell’attività battericida, micobattericida, sporicida, fungicida, levuricida, virucida e fagociticida)
  • UNI EN 17141:2021 (La norma stabilisce i requisiti, raccomandazioni e metodologie per il controllo della contaminazione microbiologica in ambienti puliti controllati). 

Ci siamo resi conto, quanto sia importante tutto ciò che gravita intorno alle persone, qualità dei materiali, armonia degli spazi, comfort ambientale, risparmio ed efficienza ma anche a fattori come l’aria che respiriamo e la salubrità degli ambienti in cui viviamo o dove soggiorniamo. 

Molte strutture ricettive dedicate all’ospitalità turistica o per lungodegenti stanno ispirandosi a questo modello di interventi e su molte di queste, O3ZY SA viene interpellata con i suoi esperti per integrare soluzioni che migliorano il comfort degli ambienti con impianti di sanificazione dell’aria e delle superfici per mantenere alta la salubrità degli ambienti nel tempo

È risaputo infatti, soprattutto a seguito dei recenti accadimenti, che gli ambienti dove le persone soggiornano per brevi o lunghi periodi si prestino ad essere maggiormente assoggettabili ai rischi 

di contagio in presenza di sistemi di trattamento aria e in assenza di ventilazione esterna.
Per i casi più critici è necessario riprogettare soluzioni in grado di abbassare il rischio con opportuni interventi impiantistici, oltre ad operare con specifiche manutenzione e con procedure di igiene e prevenzione ordinaria. 

IL RUOLO DELLE ASSOCIAZIONI

Le Associazioni e le Fondazioni che operano sul territorio e con le quali collaboriamo, assistono le persone affette da malattie croniche (cardiache, respiratorie e del sistema immunitario), con lo scopo di migliorare le condizioni di vita dei soggetti patologici, in modo autonomo e beneficiando di una migliore qualità di vita. Saranno sempre di più coinvolte e svolgeranno un compito di moderatori (nelle tecnologie utilizzate) a diverso titolo nello sviluppo di percorsi convergenti e di soluzioni in ottica di inclusività. 

L’esperienza di O3ZY all’interno di case per anziani, centri medici e, più in generale, luoghi sanitari Svizzeri, si basa sulla quotidiana collaborazione con la comunità scientifica: il rapporto che ha con i centri Unilabs in Svizzera e il Centro Ricerche Ambientali Padova e Pavia dell’ICS Maugeri in Italia permette di instaurare rapporti tecnico-scientifici all’interno delle strutture sopra citate. 

Ad esempio, lo studio GERIE (Geriatric study in Europe on health effects of air quality in nursing homes ), condotto su un campione di 600 anziani in 50 case di riposo distribuite in 7 diversi paesi dell’Unione Europea, mostrava una relazione significativa tra l’esposizione a inquinanti indoor e la funzionalità polmonare degli anziani che vivono permanentemente in case di cura, anche a concentrazioni moderate. 

Questi sintomi sono apparsi ancor più gravi nelle persone con età superiore a 80 anni e in tutte quelle case di cura in cui è stata riscontrata una scarsa ventilazione.

La rilevazione della CO2 ha infatti dimostrato che solo il 19% delle persone risiedeva in strutture ben arieggiate, che permettessero una diluizione degli inquinanti. 

È proprio qui che bisogna intervenire: riprogettare gli spazi esistenti, inserendo attività di prevenzione e sanificazione degli ambienti, riduce in modo esponenziale la possibilità di contrarre patologie che possono diventare invasive. 


SEI INTERESSATO AI NOSTRI SISTEMI? SCRIVICI

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Cart

Log in

Back to Top